Metodologia di lavoro

La metodologia di lavoro del Centro ABFA prevede una integrazione delle differenti figure professionali che compongono l'équipe:
  • Neuropsichiatra dell’infanzia e adolescenza
  • Psicologo - Psicoterapeuta dell'età evolutiva
  • Logopedista
  • Psicomotricista
 
 
L'approccio diagnostico di tipo multidisciplinare fornisce un inquadramento globale sia delle risorse che delle difficoltà evolutive del bambino e dell'adolescente, posto in relazione con il suo sistema famigliare.
L'indagine è rivolta ad approfondire sia la sfera affettiva, emotiva e psichica, sia le eventuali patologie organiche che possono essere alla base delle difficoltà evolutive stesse.
L'approfondimento clinico prevede:
  • una precisa raccolta dei dati anamnestici mediante colloqui preliminari con i genitori od altre figure facenti funzione di caregiver;
  • una valutazione delle competenze motorie, sensoriali, cognitive, relazionali e di comunicazione del bambino;
  • l'osservazione del gioco libero, in un setting adeguatamente predisposto;
  • la somministrazione di test neuro-psicologici, psicometrici e proiettivi standardizzati.
Per una più precisa conoscenza eziopatogenetica, per una corretta diagnosi e conseguente programmazione degli interventi di cura, possono essere richiesti esami di laboratorio, strumentali e biochimici (EEG, TC, RMN, indagini genetiche ecc).
Il focus della presa in carico è complesso e prevede contemporaneamente una attenta analisi del funzionamento del paziente e delle dinamiche con le figure di accudimento. L'obbiettivo è sostenere lo sviluppo personologico del soggetto.
L'appartenenza all'équipe ABFA garantisce inoltre regolari momenti di supervisione e formazione sia per l'ottimizzazzione della metodologia di lavoro, sia per supportare gli operatori in funzione delle diverse situazioni possibili.